venerdì 13 luglio 2007

Recensione: Harry Potter e il calice di fuoco


TITOLO ORIGINALE
: Harry Potter and the Goblet of Fire
NAZIONE: USA
GENERE: Fantasy
DURATA: 150 min.
DATA DI USCITA: 2005
REGIA: Mike Newel
CAST: D. Radcliffe, E. Watson, R. Grint, R. Fiennes

I maghi di Hogwarts. Per la prima volta c'è un cambio alla regia, questa volta inglese. Mike Newell il regista di Donnie Brasco, fa sul serio, e intreccia relazioni d'amore, ironia, suspance e naturalmente magia e ottiene un ottimo risultato, si pensa poco e si agisce molto. Straordinarie le scenografie. Carrozze trainate da cavalli alati, draghi, labirinti bui e carnivori, partite di Quiddich tridimensionali. I personaggi sono sempre affabili, primo fra tutti Ron destinato ad essere per Harry quello che Sam è per Frodo nel Signore degli anelli. Il film mantiene il livello dei precedenti e continua ad essere un fantastico spettacolo per la vista. Effetti speciali e scene bellissime (il drago che si arrampica sul tetto della torre è fra le più spettacolari). Niente da dire sul lavoro di Newel, non ha deluso le aspettative dei fans del maghetto, e ci ha regalato un film al quale non si può rimproverare nulla, la lotta fra il bene e il male, indispensabile per le simboliche avventure di Harry Potter, ancora una volta ci tiene incollati alla sedia e ci lascia soddisfatti, pienamente soddisfatti.

VOTO: 8 1/2

1 commenti:

Trinity ha detto...

Ci credi che non ho visto neanche un film di quelli i questa pagina!!!
Ciao