domenica 8 luglio 2007

Recensione: Syriana

TITOLO ORIGINALE: Syriana
NAZIONE: USA
GENERE: Drammatico
DURATA: 113 min.
DATA DI USCITA: 2005
REGIA: Stephen Gaghan
CAST: George Clooney, Matt Damon, Jeffrey Wright

Un puzzle: un maturo agente della Cia, un giovane esperto di problemi energentici, un principe orientale riformatore, un paio di avvocati americani ammalati di cinismo, due umili lavoratori petroliferi e due potenti petrolieri sono solo alcuni dei personaggi che intrecciano i loro percorsi nel complicatissimo affresco tratteggiato da Stephen Gaghan (regista e sceneggiatore) e da George Clooney e Steven Soderbergh (produttori e il primo anche interprete) in Syriana. Ispirato a La disfatta della Cia, scritto dall'ex agente Robert Bear (sul quale è costruito il personaggio di Clooney), Syriana si sposta di continuo da un episodio all'altro, da una location all'altra (da un non precisato paese del Golfo, attraverso mezza America a un pezzo di dorata Svizzera, a Teheran e Beirut), dalla politica alla finanza allo spionaggio, tessendo una tela della quale è molto difficile individuare le singole connessioni ma che appare inestricabile e, soprattutto, ineludibile. Film non marcato dalla paranoia (com'erano quelli degli anni 70 sui servizi segreti), ma piuttosto dalla sensazione che ormai questo "risiko" planetario non possa essere più fermato nè dalla giustizia, nè, probabilmente, dalla politica. Syriana è un film ostico, poco o nulla comprensibile, perciò addirittura noioso. Ma, nella sua precisa volontà di mettere in scena un gioco oscuro al quale la gente, i cittadini di qualsiasi paese del mondo, non saranno mai chiamati a partecipare. E' un film giusto.

VOTO: 7

2 commenti:

deliriocinefilo ha detto...

per me capolavoro.

“La corruzione è la nostra protezione. La corruzione è il nostro posto al sole. La corruzione consente a te e a me di fare la bella vita anziché scannarci in strada per un brandello di carne. La corruzione è ciò che ci fa vincere.” Syriana

Missy ha detto...

Per me un ottimo film, difficile ma giusto. :)