giovedì 5 luglio 2007

Recensione: Silent Hill


TITOLO ORIGINALE: Silent Hill
NAZIONE: USA
GENERE: Horror
DURATA: 120 min.
DATA DI USCITA: 2006
CAST: Radha Mitchell, Sean Benn, Laurie Holden

La piccola Sharon ha dei gravi disturbi psichici, tanto che i medici consigliano l'internamento. La madre Rose non si rassegna e parte con la figlia in cerca di una possibilità. Si ritrova così nella misteriosa cittadina di Silent Hill, già evocata da Sharon nei suoi sogni. Quando la bambina scompare, Rose si rende conto che l'atmosfera malsana è preludio di un orrore ben più grande. Il regista Christophe Gans e il collega Roger Avary (Killing Zoe, Le regole dell'attrazione) nel 2001 diventano corrispondenti e poi amici sulla scia di una passione comune, quella per il videogame Silent Hill (passione anche della sottoscritta!). Da qui l'idea di trasformarlo in pellicola, il primo dirigendolo e il secondo scrivendone la sceneggiatura. Ispirato soprattutto al primo capitolo del videogame (io preferisco il secondo...), con la bimba che trasforma in realtà le sue ansie deformi ma anche i desideri, Silent Hill è film sontuoso, con una ricerca estetica affascinante e notevoli effetti speciali. Peccato che fallisca in uno degli obiettivi principali di Gans, quello di "immergerci nella paura". Ma davvero qualcuno può pensare che questa roba faccia paura? Concepito come una sorta di catalogo di grafica in movimento, Silent Hill rende del tutto superflua la presenza di Avary, nel senso che la sceneggiatura pare componente non pervenuta o almeno non percepita. E Gans si abbandona alla sua ben nota magniloquenza. Mentre nei precendenti Crying Freeman e Il Patto dei lupi un genuino gusto dell'avventura regalava le emozioni necessarie, qui no. Un guscio vuoto, con meravigliosi intarsi ma pur sempre un guscio.

VOTO: 6

P.S. Per una informatica come me era grande l'attesa... Ho amato il videogame Silent Hill, soprattutto il secondo episodio, credo che avrei fatto meglio a rigiocarlo invece di guardare il film! :)

7 commenti:

Deneil ha detto...

mmm..silent hill..ricordo la prima volta che giocai al demo del primo episodio e mi cagai addosso dalla paura..il film me lo son perso ma potrebbe incuriosirmi..

Missy ha detto...

A me sinceramente non è piaciuto molto il film... Ma il gioco è spettacolare! I primi due episodi sono fantastici, soprattutto il secondo :)

Deneil ha detto...

devo recuperarlo il gioco..non penso che mi terrorizzerà più però ricordo le atmosfere..eran davvero belle!il film ricordo che creò solo tantissima attesa e come ogni film con molte attese deluse molti..comunque correggimi se sbagio ma i film dai videogiochi deludono sempre..insomma anche cose come resident evil(il primo)che non era malaccio non centrava assolutamente nulla con il videogioco che si basava su lunghi silenzi e paesaggi devastati e immobili..per non parlare di mortal kombat,super mario,street fighter.

Missy ha detto...

Si, sono d'accordo anzi aggiungo che anche i film tratti dai libri a me hanno sempre deluso... ;)

Deneil ha detto...

ma come? il codice da vinci è bellissimo!:-0.............

Angelo ha detto...

mmm non sono del tutto d'accordo, anzi secondo me il problema del film è che forse era troppo rivolto verso uno specifico gruppo di persone, in quanto la storia avanzava come il videogame a "stage", con una narrazione non adatta per un film.

a me comunque è piaciuto, anche perchè mi ha fatto rivivere uno dei giochi più belli a cui abbia mai giocato!

Missy ha detto...

Uhm... non so forse mi aspettavo molto più, ecco perchè sono rimasta delusa... Anch'io ho giocato a Silent Hill (il mio gioco preferito insieme a Fear e Medal of Honor) per questo le mie aspettative erano elevatissime, mi aspettavo il clima di paura che ho provato quando ho giocato in camera mia, di notte a luci spente a Silent Hill 1 e 2, e ricordo ancora la paura....!